Trieste Mare

Dove godere del mare nella città o zone di Trieste? Ecco una utile guida su come vivere in modo straordinario le zone di mare. Fra le domande più gettonate che spesso la rete ci rivolge nel periodo estivi è: dove e come approfittare delle coste triestine.

Come per ogni argomento turistico, la città di Trieste scopre il suo grande fascino nel non avere un'unica risposta. La città di Trieste offre, oltre a un mare è tanti modo per goderlo al massimo, diverse attrazioni artistiche e storiche: chiese, piazze, locali, divertimento e diverse lingue, molto utili per tutti i turisti. Per maggiori informazioni consulta il sito internet ufficiale della città di Trieste

La prima risposta che offriamo, è il tempo a disposizione, questa risposta parte da una triestina considerazione, il modo di vivere il mare, che per i cittadini è una reale quotidianità, che anche se si ha solo un'ora a disposizione è possibile regalarsi un rigenerante tuffo, ovviamente in estate, oltre a una sana abbronzatura, a Trieste andare la mare si dice 'andare al bagno, questo per l'assidua frequentazione degli abitanti.

Trieste mare in Città

Una classica meta per 'andare la bagno' (andare al mare) a Triste è l'Ausonia, uno stabilimento balneare situato dopo il Porticciolo della 'Sacchetta' in fondo alle Rive. Dal Victoria, lo si può comodamente raggiungere scendendo dall'autobus numero 9 (al capolinea). Questo noto stabilimento balneare offre un interno ristorante con dei più belli panorami aperti sul gofo.

Accanto all'Ausonia e quindi dalle sue belle terrazze, si può notare il famoso La Lanterna, un altro stabilimento anche conosciuto con il nome di Pedocin, ormai unico in Europa per una caratteristica davvero particolare, infatti un muro separa gli uomini dalle donne, come si usava anticamente. Il film 'L'ultima Spiaggia', che ne narra la storia ha conquistato la partecipazione al Festival di Cannes.

Miramare e Barcola

Se vi trovate vicino al Castello di Miramare, una vera tappa per chi viene a Trieste, potrete godere delle acque magnifiche antistanti alla Riserva Marina del WWF. Le possibilità di scelta, molto interessanti sono anche: sulla via che porta al Castello, lo stabilimento Sticco,, lo stabilimento Grignano 1 - Sirena, raggiungibili anche camminando percorrendo il sentiero che porta al porticciolo di Grignano. Quest'ultimo stabilimento è perfetto per i nuclei famigliari, perché offre ben due belle piscine e anche un facilitato accesso al mare per i portatori di handicap. Mentre si è diretti a Miramare (in pullman o anche in auto), da non dimenticare il lungomare veramente spettacolare di Barcola, ben visitato e frequentato dai tanti cittadini triestini che amano prendere il sole sopra i tanti scogli, lungo la totalità delle note terrazze come 'Topolini' fino ad arrivare agli stabilimenti vicino all'ingresso del Castello.

Stabilimenti sulla strada Costiera

Oltre il Castello, spiccano due ulteriori stabilimenti balneari, perfetti per una giornata di riposo e confort, anche se per solo mezza giornata a Grignano 2: Le Ginestre e Riviera. Tranquillità, cortesia, pulizia e lettini abbondano in queste luoghi di mare. A metà della strada Costiera il Riviera, che si affaccia su sabbiose acque, molto diverso da le Ginestre, a 25 minuto da centro di Trieste, tuttavia due stupendi paradisi fra i pini marittimi, il verde e la profondità delle acque.

Spiagge naturali

Le spiagge a dire la verità non sono facilissime da raggiungere, nei pressi degli ottimi dove mangiare, con diverse opportunità per mangiare dell'ottimo pesce e godere di naturali spiagge. Sulla costa e ben visibile il noto ristorante 'Tenda Rossa': il sentiero che inizia da lì per condurvi sino a Santa Croce al selvaggio Porticciolo. Sempre sulla via costiera, più avanti, il ristorante 'Bellariva' che vi consente di accedere libera spiaggia dei Filtri, la struttura non è ben visibile dalla strada, ma si può raggiungere scendendo la strada denominata Auguste Piccard (una strada senza uscita).

Se si prosegue sulla via costiera, appena dopo la Galleria Naturale, si arriva alla spiaggia (che ha come particolarità ha i ciottoli), denominata Canovella de Zoppoli, con il microscopico porticciolo, oltre a un'ottima trattoria che prepara dei piatti di pesce molto fresco in pratica sul mare.

Portopiccolo e la Baia di Sistiana

Una novità molto 'inn' è Portopiccolo, dove gli ospiti possono vivere all'insegna del lusso il mare. Il luogo ricorda molto una minuta Portocervo, ricavato da un'antica cava romana, con terrazze e barche da cui vivere il mare in modo molto esclusivo e ovviamente con ogni tipo di confort di alto livello. A fare da ottima cornice una delle insenature più caratteristiche e belle della costa triestina, fra scoscese rocce della Costa dei Barbari, dove da un lato le falesie che adornano e circondano il Castello di Duino. Appena si supera la località di Sistiana si raggiunge Portopiccolo e si può scendere fino alla Baia.

Arrivati si può scegliere le belle spiagge di Portopiccolo e a sinistra la stessa Baia. La sera ci si può divertire nel locale notturno Cantera, una delle mete più gettonate dai triestini. Come avete capito, c'è solo l'imbarazzo della scelta, ma tutte possono offrire tanto, dipende dal gusto personale e dalle possibilità economiche. Viva il mare di Trieste!